MENU

FORMAZIONE PERMANENTE

INTRODUZIONE

LA FORMAZIONE PERMANENTE
 
La formazione permanente, nota in Europa come l’espressione Lifelong Learning, è il processo di apprendimento che dura tutto l’arco della vita. 
Con questo concetto si indica un principio di strutturazione dei sistemi educativi e formativi (formali, non-formali e informali) ai quali si riferiscono gli individui durante il corso della loro vita, con l'obiettivo di incrementare le proprie conoscenze, le capacità e le competenze per la crescita personale, civica e sociale o anche a scopo professionale.
Il mediatore familiare, professionista affacciatosi nel panorama delle professioni intellettuali non ordinistiche negli ultimi anni anche alla luce della legge 4/2013, necessità di una costante formazione.
La formazione permanente riguardante gli operatori alla Relazione d’Aiuto può consistere nell’incremento delle competenze attraverso la partecipazione a corsi, convegni o congressi.
 
La formazione permanente può essere attuata anche attraverso la modalità della Supervisione che consiste nel sottoporre, ad un professionista più esperto, i quesiti o dubbi relativi al proprio operato professionale.
 
Il percorso di Supervisione può rivelarsi utile per tutte quei professionisti che si occupano in contesti educativi - terapeutici - formativi delle difficoltà delle persone: mediatori familiari, psicologi, counsellor, insegnanti, formatori, gestori di risorse umane, educatori, assistenti sociali, medici, paramedici.
Lavorare quotidianamente con le problematiche dell'utente evocano nel professionista una variegata tonalità emotiva (paura, impotenza, rabbia, tristezza) che può compromettere la sua salute ed un inefficace servizio.
Tali professioni sono infatti soggette al "burn out", la problematica che può colpire chi opera nel "sociale".
Il supervisore aiuta il mediatore familiare a rendersi conto dell'effetto emotivo che il rapporto con l'utenza gli crea e, parallelamente, a comprendere eventuali modifiche da apportare al proprio operato.
 
La Supervisione può essere erogata secondo varie modalità:
  • seduta individuale (1 ora circa)
incontro individuale tra Supervisore e mediatore familiare
  • seduta per gruppo omogenei (3 ore circa);
con mediatori familiari appartenenti alla stessa organizzazione
  • seduta per gruppi eterogenei (3 ore circa);
con mediatori familiari appartenenti a diverse organizzazioni